. Pensiero
. Corpo
. Azione

Il mio interesse per il corpo e per il movimento è stato sempre vivo dentro di me, fin da bambina. All’età di sei anni ho cominciato a studiare danza, a ventidue mi sono laureata in Fisioterapia e ho sempre lavorato, da allora a oggi, nel campo della riabilitazione ortopedica, neurologica e respiratoria; a trenta, ho cominciato a studiare Yoga e poi a insegnarlo. Il corpo è il mezzo con il quale possiamo sentire e far esperienza in ogni campo della vita e ha bisogno di cura per mantenersi in salute e in relazione con l’ambiente.

Nel 2003, grazie a un’opera di Vincent Van Gogh ho riscoperto la mia passione per l’arte – che se ne stava sopita da qualche parte dentro di me -, ho ricominciato a scrivere e a condurre laboratori di scrittura creativa finché, nel 2008, ho aperto la mia prima galleria d’arte contemporanea nel cuore di Firenze. In quello spazio, ho messo a punto il mio metodo di cura dell’altro, che impara ad aiutarsi partendo dall’ascolto del corpo e della parola e, attraverso un procedimento che utilizza la domanda e che interroga l’arte, approda all’atto creativo soggettivo.

La Palestra Artistica è il luogo in cui ci si allena a esprimersi liberamente e al cento per cento utilizzando il proprio stile personale, che è sempre unico e irripetibile. Attraverso le esercitazioni mirate, è possibile riconoscere e manifestare il talento di cui ognuno è dotato, cambiare ottica e accedere alla creazione del nuovo in qualunque ambito della vita professionale, affettiva e relazionale.

L’esperienza artistica riguarda sempre il corpo, sia che si tratti di pittura, scultura, scrittura, teatro o musica; pertanto, un corpo che sa stare in maniera naturale sulla terra, che respira utilizzando il diaframma, che non accumula, ma riesce a scaricare le tensioni in eccesso, è sicuramente più predisposto all’atto creativo, il quale richiede grande libertà e flessibilità fisica e mentale. Si parte dall’allenamento fisico, dunque, fatto di semplici esercizi che aiutano il soggetto a lasciare sgombro lo spazio interiore nel quale fluisce la creatività e dove può nascere il “nuovo”.

Al lavoro sul corpo, vengono affiancate numerose esercitazioni pratiche mirate a aiutare l’altro a mettersi in gioco, attraverso la rappresentazione artistica, riguardo una o più situazioni che favoriscono o, al contrario, ostacolano la realizzazione di un progetto personale che riguarda il lavoro, gli affetti, il denaro. Quasi tutte le questioni problematiche che ci troviamo ad affrontare nella vita quotidiana hanno a che fare con una difficoltà relazionale legata all’incapacità del soggetto di esprimersi liberamente e al cento per cento nel dichiarare, agire e realizzare il desiderio di cui è portatore. Ogni desiderio nasconde una paura, e viceversa.

L’arte ha di per sé un enorme potere maieutico, che può essere utilizzato per stanare il desiderio sopito nel soggetto, il quale può ritrovare, in un’opera che lo colpisce, alcuni frammenti che gli appartengono anche se lui non lo sa, in quanto sono inconsci; grazie alla guida dell’allenatore al talento, è possibile che egli riesca non solo a riconoscerlo, ma anche a sostenerlo e a utilizzarlo a suo vantaggio. E ’importante ricordare che abitare il campo della creatività, di cui tutti sono dotati, non serve soltanto a produrre opere d’arte, ma anche a risolvere i problemi della vita quotidiana.

Chi può accedere alla Palestra Artistica? Chiunque voglia saperne di più riguardo sé stesso e il suo talento; chi ha perso il potere di decidere, o l’orientamento rispetto a una scelta da fare; chi si trova in una situazione in cui è la paura a determinare un certo atteggiamento; chi prova un senso di vergogna, o d’impotenza rispetto qualcuno o qualcosa; chi fa un lavoro che non gli piace, o non ne fa uno che gli piace.

Il percorso individuale prevede alcuni incontri di un’ora, in genere a cadenza settimanale, nei quali il fruitore riesce innanzitutto a chiarire bene la domanda e la situazione in cui si trova. Il percorso in gruppo prevede un incontro settimanale della durata di due ore. Gli incontri possono essere fatti in presenza, o in modalità on-line.

Ascolto e allenamento del talento

Laboratori di scrittura creativa e disegno

Counseling

Fisioterapia, rieducazione posturale e respiratoria

Preparazione e allenamento fisico

Yoga e tecniche di rilassamento

Massaggio sportivo decontratturante

Riabilitazione funzionale post-trauma

Riequilibrio posturale